Armando Testa

Armando Testa

La Armando Testa spa è il Gruppo di Comunicazione Pubblicitaria leader in Italia da molti anni, con tre sedi in Italia, Torino, Milano e Bologna, Los Angeles negli USA e consociate in tutta Europa.

Nasce come Studio Grafico a Torino nel 1946, fondato da Armando Testa, e si afferma con la creazione di manifesti e altri lavori grafici per Clienti quali Martini e Rossi, Carpano, Pirelli, Sasso, Borsalino, ecc…

Nel 1956 si trasforma in Agenzia di Pubblicità, lo “Studio Testa”, sul nuovo modello Americano che si diffonde in Italia in quegli anni.

Nel 1959 vince il concorso nazionale per il manifesto delle Olimpiadi di Roma del 1960.

Molte Campagne in TV e in affissione sono entrate a far parte della memoria collettiva degli Italiani: Caballero e Carmencita per Lavazza, l’ippopotamo Pippo per la Lines, Punt e Mes per la Carpano, la bionda Peroni, Papalla per Philco.

Nel 1978 lo Studio Testa diventa Armando Testa spa e continua a sfornare campagne TV diventate famose, oltre che premiate a Cannes: il Fortino di Telecom con Lopez condannato a morte, le città di Mulino Bianco Barilla, il “Paradiso” Lavazza, fino a “No Martini no party” con George Cloney.

Senza dimenticare la serie di campagne affissione per Esselunga,  esposte al Louvre, Musée de la Publicité Collezione Affiches de Qualité.

Armando muore nel 1992, ma l’Agenzia ormai diventata un Gruppo di società per assolvere a tutte le specifiche del marketing, sotto la guida del figlio Marco Testa, diventa leader in Italia contro tutte le multinazionali, entrando a pieno titolo anche nel mondo digitale.

Ha da sempre prestato attenzione all’aspetto sociale: campagne gratuite per Amnesty International, per la Croce Rossa Internazionale, a livello locale per la San Vincenzo, la Comunità di San Patrignano, il Sermig di Torino e molte altre.

Anche per eventi culturali quali il Festival dei due Mondi di Spoleto e il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea.

Per la Consulta di Torino si è messa a disposizione per dare il proprio contributo non solo economico, ma anche per realizzare collaborazioni sul piano artistico, come il nuovo marchio dei Musei Reali di Torino.

Website: www.armandotesta.it

 

 

SOCI