Mattioli

Mattioli

Nel 1995 viene acquistata dalla famiglia Mattioli l’azienda “Antica Ditta Marchisio S.p.A”, alla quale era stato attribuito il prestigioso punzone 1TO, rappresentativo della più antica azienda orafa di Torino.

 Inizia così una fase di rinnovamenti e di investimenti in tecnologie varie, utilizzando un processo di gestione proveniente dal settore industriale, che permette all’azienda di passare da un organico di 24 dipendenti ad un organico di circa 200.

Il maggiore cliente della società era costituito da Cartier, facente parte del Gruppo Richemont, che ha ritenuto necessario istituire un polo di oreficeria italiana partendo proprio dall’acquisizione dell’azienda.

Nel Gennaio 2013 la famiglia Mattioli cede quindi la società “Antica Ditta Marchisio S.p.A” al Gruppo Richemont.

Contemporaneamente nasce la “Mattioli S.p.A”, partendo da un organico di 20 persone, trasferitesi dall’atelier originario.

Dal 2013 ad oggi la Mattioli S.p.A ha acquisito la produzione per conto terzi delle Maison più prestigiose a livello internazionale e ha sviluppato il proprio brand di gioielli, ormai distribuito in più di 25 Paesi nel mondo.

Per aumentare il controllo della capacità produttiva, l’azienda ha inoltre acquisito le quote maggioritarie di tre società orafe di Valenza, arrivando ad un organico complessivo di 260 dipendenti ed un fatturato 2018 di 47 milioni di Euro, che nel 2019 raggiungerà i 55 milioni di Euro e i 5 milioni di risultato netto.

SOCI